Archivi categoria: Fotoconsigli

[video] Strategia di memorizzazione delle fotografie

Strategia di memorizzazione delle fotografie.

via Strategia di memorizzazione delle fotografie.

Annunci

Il carattere dei boschi

Sulle ultime foto che ho scattato in uno dei boschi dove vado a passeggiare di solito ho ottenuto pareri contrastanti. Più che altro alcuni definivano le foto come “tetre”, altri etichettavano come tetro il luogo stesso.
Le foto che mostrerò possono effettivamente essere troppo scure in quanto ho attualmente dei problemi con il monitor che risolverò a breve eventualmente risviluppando tutti  i RAW per portarli alla giusta esposizione.
Dettaglio tecnico a parte, anche se le foto fossero state più luminose, l’aspetto del luogo mostrato non sarebbe divenuto più solare.
Perché?

Leggi il resto di questa voce

La Corsa Rosa

Il Giro d’Italia è sempre un evento bellissimo e spesso il mio paese ha avuto la fortuna di ospitarne il passaggio in un clima molto festoso.
Per quanto curve e salite offrano la possibilità di riconoscere i propri beniamini io scelgo sempre i rettilini pianeggianti dove i fuggitivi prima e poi il gruppo sfrecciano seguiti dalle auto a velocità molto alte.
Leggi il resto di questa voce

Scrivere con la luce e con lo sguardo

Fotografare (da fotografia) significa “scrivere con la luce”. Da ciò consegue che quando ci apprestiamo a scattare una foto, probabilmente vorremo parlare a coloro i quali la mostreremo.

Trasmettere un messaggio o una sensazione è uno degli aspetti base della fotografia. Si può trasmettere un messaggio di pace o di disagio ma anche una sensazione di tranquillità e fantasia come accade con alcuni paesaggi.

Leggi il resto di questa voce

Borghi e misteri

Nelle rare volte che mi trovo a fotografare una città o un borgo dall’interno e senza cavalletto, la mia personale ricerca “dell’atmosfera” ricade sempre nell’orientarmi su scatti a metà tra il misterioso e l’horror. Di conseguenza tendo a scattare di notte ed a cercare magari qualche buon vicoletto adatto ad una simil scena.
Quando non si ha uno stativo o almeno un obiettivo luminoso, fare una lunga esposizione per regalare un attimo di tranquillità paesana o frenesia mondana è più complicato così preferisco cominciare a giocare con ombre e penombre.

Leggi il resto di questa voce

Riflessioni sulla neve

Scattare foto di paesaggi innevati la ritengo una pratica piuttosto difficile, perlomeno paragonata ad altri soggetti più canonici come può essere un prato fiorito che in media restituisce sempre una bella foto. Il problema dei soggetti innevati è sia artistico perché i “colori” non ci daranno una grande mano (forse), sia tecnico perché dovremo effettuare degli attenti bilanciamenti dell’esposizione per ottenere una foto che ci appaia convincente.

Prima di tutto parliamo della luce, che se non fosse per lei ora ci rimaneva solo la “grafia”. 🙂

Leggi il resto di questa voce

Questione di tempo… meteorologico

Ogni situazione meteorologica, nella fotografia di paesaggio ha un suo perché ma, personalmente, quella rappresentata nell’icona quì a sinistra è quella che definisce una “bellissima giornata” agli occhi del fotografo. Controllare spesso le previsioni del tempo (anche se ormai ad intuito sul mio territorio riesco a capire che situazione meteo si evolverà entro qualche ora) è quasi obbligatorio se si vuole pianificare una uscita fotografica.

La situazione di sereno variabile, magari con previsione anche di piogge, è un buon suggerimento che ci fa aspettare sicuramente una luce interessante. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: